Non esiste un unico parametro per valutare questa stagione del Napoli, che può essere sia soddisfacente che deludente, a seconda del punto di vista e degli orizzonti che ognuno si era dato sia a inizio viaggio che a metà percorso. 

Nella sua intervista dopo la partita, Mertens ha detto che le altre squadre (ovvero l’Inter e il Milan) non sono più forti del Napoli. I siti scommesse sportive fanno scendere le quote del Napoli  per quanto riguarda la vittoria dello scudetto.

Il belga non sembrava nascondere la sua insoddisfazione verso alcune scelte del tecnico che si gode il ritorno in Champions. Ha difeso la sua squadra. Per lui nessuno era più forte del Napoli. Per lui neanche loro sono più forti del Napoli.  « Il campo ha detto che erano più forti di noi, altrimenti è bene che dica chi è stato insufficiente. Sennò deve dare la colpa a qualcuno poi. Secondo lui la squadra del Napoli è sata fortissima nel campionato, non da combattere. „Perché si viene da due anni di momenti alti e bassi con momenti di difficoltà, però quest’anno siamo entro la Champions a tre domeniche dalla fine.»

Tra il belga Dries Mertens e Luciano Spalletti è quasi scontro aperto.

Polemico botta e risposta a distanza tra l’attaccante belga e l’allenatore del Napoli, i tifosi si sono schierati sui social media. Il pubblico, però, sta con Martens non solo per un suo maggiore impiego nel momento cruciale visto che è ad un gol ogni cento dieci minuti, meglio di tutti, e per l’intesa fantastica con Osimhen: insieme siglano un gol ogni trenta minuti, ma hanno superato i 300 minuti solo a fine campionato ed a giochi fatti. La tifoseria si sente rappresentata anche dalle parole del belga al termine della gara. Dopo la partita ha sfogato tutta la sua rabbia direttamente a caldo: “Tutta la squadra è delusa, in nove anni che sono qua questo è stato l’anno in cui sono più deluso. Una volta abbiamo fatto 91 punti, la Juve era fortissima, ma quest’anno le altre non sono più forti di noi. Ora rialziamo la testa, andiamo in Champions e speriamo di riprovarci.”

I numeri raccontano sempre la verità

In questa stagione, Dries Mertens è da record. In campionato ha giocato appena 1220 minuti. Se nelle prossime tre partite dovesse essere inserito da Spalletti tra i titolari e non dovesse essere mai sostituito, il belga supererebbe di poco i 1467 minuti della passata stagione in A. Ha segnato 148 gol con la maglia del Napoli. La sua delusione però sembra infinita.